Studio del canone della cultura occidentale e la valutazione del pensiero critico

Progetto dipartimentale 2019 a cura di Antonella Poce, Francesco Agrusti, Marco Giosi

Tra le abilità richieste per facilitare l’accesso al lavoro, si evidenzia l’importanza delle cosiddette soft skills, in particolare l’attitudine al lavoro di squadra, la comunicazione, la negoziazione e l’uso del pensiero critico. Inoltre, il benessere economico dei paesi industrializzati sembra dipendere dalla capacità di innovare, sviluppando nuove idee e servizi in grado di offrire migliori condizioni di vita per tutti. Questo è il motivo principale per il quale il progetto si concentra sulla valutazione delle capacità di pensiero critico come abilità, cosiddette del 21° secolo, utili per lo sviluppo, la crescita e l’inserimento dei giovani nella società contemporanea.

si intende sperimentare un approccio che, valutando i livelli di capacità di pensiero critico degli studenti inseriti in percorsi di istruzione universitaria, anche attraverso l’analisi automatica delle risposte scritte a domande aperte su materiali didattici costruiti su testi classici forniti in percorsi a distanza, faciliti la definizione del profilo auspicato nel quadro europeo di riferimento delle competenze chiave per l’apprendimento permanente ad opera del Consiglio e Parlamento Europeo (2006).

Il progetto riunisce 3 settori:

1. valutare le capacità di pensiero critico, attraverso un protocollo ad hoc di analisi del contenuto

2. prove di valutazione aperte costruite su materiali didattici inerenti testi classici di carattere letterario forniti online.

3. L’uso critico della tecnologia può essere rafforzato dallo sviluppo di competenze di base utilizzando metodi innovativi.

L’attività didattica proposta all’interno del progetto si compone della parafrasi, riassunto e del commento del testo stimolo attraverso la scrittura di brevi saggi. L’obiettivo finale risulta quello di esaminare come la descrizione e l’interpretazione del testo assegnato, realizzate attraverso il processo di scrittura (di saggi brevi) possano portare a uno sviluppo del pensiero critico dello studente, definibile anche in termini di miglioramento delle competenze linguistiche ed espressive.

Approfondimenti:

Automatic Assessment of University Teachers’ Critical Thinking Levels, Antonella Poce, Francesca Amenduni, Maria Rosaria Re and Carlo De Medio http://www.icelw.org/proceedings/2019/ICELW2019/Papers/Poce_Amenduni_et_al.pdf

Creative writing and Critical Thinking Enhancement at Higher Education, Antonella Poce, Francesca Amenduni http://centrodidatticamuseale.it/risorse/valencia.pdf