Percorsi INTERattivi per l’ACcessibilità museale e la fruizione del patrimonio culTurale

Il progetto è coordinato da Antonella Poce. Membri del gruppo di ricerca sono Francesco Agrusti, Giuseppe Bove, Marco Giosi, Daniela Marella.

INTERACT mira a promuovere la creazione di nuovi sistemi d’inclusione sociale e di sviluppo della cittadinanza attiva all’interno dei musei. Tutto ciò avrà luogo grazie a percorsi e strumenti personalizzati dedicati a specifici gruppi di utenti (in particolare classi delle scuole primarie e secondarie di primo grado) attraverso l’uso degli strumenti OBL e DTS e strumenti digitali nei percorsi museali (realtà aumentata e virtuale).

Inoltre, il progetto tende a ideare percorsi museali personalizzati e diversificati a seconda del profilo del visitatore, con particolare riguardo ai bambini delle scuole elementari e medie di primo grado (prestando attenzione ai contesti multiculturali scolastici).

Gli obiettivi del progetto sono:

  • progettare percorsi museali didattici innovativi e individualizzati rivolti a specifici target group;
  • sviluppare l’integrazione delle risorse digitali nei campi dell’apprendimento, insegnamento e della formazione dei docenti e degli operatori museali;
  • ideare metodi innovativi di sviluppo delle competenze di base e trasversali dei visitatori in un’ottica di apprendimento permanente;
  • promuovere azioni di valorizzazione e del patrimonio artistico e culturale di alcuni musei selezionati;
  • diffondere gli esiti delle azioni sviluppate attraverso la partecipazione a convegni nazionali e internazionali sull’argomento.

L’impatto previsto del progetto sarà una conseguenza diretta delle attività di sostenibilità, diffusione e mainstreaming (corsi di formazione, laboratori, installazioni fisse, archivi digitali).

Destinatari delle azioni id intervento saranno:

  • alunni, insegnanti (delle scuole collegate in rete con le università partner coinvolte); studenti universitari in formazione e operatori museali;
  • musei in qualità di luoghi inclusivi, collegati in rete e connessi tra loro;
  • pubblico (impiegati nel settore dell’educazione museale);
  • società nel complesso.


Il progetto mira a promuovere la creazione di nuovi sistemi d’inclusione sociale e di sviluppo della cittadinanza attiva all’interno dei musei. Tutto ciò avrà luogo grazie a percorsi e strumenti personalizzati dedicati a specifici gruppi di utenti (in  particolare classi delle scuole primarie e secondarie di primo grado) attraverso l’uso degli strumenti OBL e DTS e strumenti digitali nei percorsi museali (realtà aumentata e virtuale).

Obiettivi del progetto:

  • ideare percorsi museali didattici innovativi e individualizzati rivolti a specifici target group;
  • sviluppare l’integrazione delle risorse digitali nei campi dell’apprendimento, insegnamento e della formazione dei docenti e degli operatori museali;
  • ideare metodi innovativi di sviluppo delle competenze di base e trasversali dei visitatori in un’ottica di apprendimento permanente;
  • promuovere azioni di valorizzazione e del patrimonio artistico e culturale di alcuni musei selezionati (es. Città della Scienza, Napoli; Galleria di Arte Antica – Palazzo Barberini, Roma; Museo Diffuso, Torino);
  • diffondere l’impatto delle azioni sviluppate attraverso la partecipazione a convegni nazionali e internazionali sull’argomento